Asset Publisher

null Il Garante regionale dell'Infanzia e dell'Adolescenza, Ludovico Abbaticchio, ha firmato il protocollo d'intesa territoriale per la semplificazione ed il coordinamento delle modalità di presa in carico dei minori stranieri non accompagnati (MSNA)

Del 10/10/2017
Informazioni

Il Garante regionale dell'Infanzia e dell'Adolescenza, Ludovico Abbaticchio, ha firmato il protocollo d'intesa territoriale per la semplificazione ed il coordinamento delle modalità di presa in carico dei minori stranieri non accompagnati (MSNA)

l giorno 10 ottobre 2017, il Garante regionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, dott. Ludovico Abbaticchio, presso la Prefettura di Taranto, ha firmato con tutti i Soggetti interessati, il protocollo d’intesa territoriale per la semplificazione ed il coordinamento delle modalità di presa in carico dei minori stranieri non accompagnati (MSNA)
Il Garante ha ringraziato tutte le Autorità presenti all’ incontro, riconoscendo loro l’impegno speso nell’affrontare una questione delicata e difficile quale quella dell’accoglienza ai MSNA nella nostra Regione che, ad agosto 2017, ha registrato l’arrivo di 959 minori stranieri non accompagnati risultando la quinta regione in Italia per presenze.
Il Garante ha rinnovato l’invito ad intensificare gli sforzi medico/legali per l’attribuzione dell’età soprattutto per le ragazze (al momento 53) che, dichiarandosi maggiorenni, rischiano lo sfruttamento sessuale, fenomeno che interessa la quasi la maggioranza dei casi (50%), con un andamento purtroppo crescente. 
Il dott. Abbaticchio, inoltre, ha invitato la Direzione sanitaria a porre particolare attenzione sul tema delle vaccinazioni e della prevenzione delle malattie AIDS e HPV ed ha dichiarato che inviterà le direzioni generali delle Asl e l’assessorato regionale alla Sanità a rafforzare le tutte le iniziative su questi temi.
Il Garante, infine, ha riconosciuto l’importanza strategica della figura del tutore volontario nel sistema istituzionale per la cura dei diritti del minore, ma ha anche ribadito che ai Tutori deve essere fornito tutto il sostegno possibile non lasciandoli mai soli, confidando esclusivamente nel loro grande senso di responsabilità morale e civile.