Asset Publisher

null "Aspettando San Nicola" conferenza stampa di presentazione della veglia animata per i bambini e le bambine

Del 01/12/2017
Informazioni

"Aspettando San Nicola" conferenza stampa di presentazione della veglia animata per i bambini e le bambine

Venerdì 1 dicembre, alle ore 10:30, nella Sala Giunta del Comune di Bari, il Garante regionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Ludovico Abbaticchio prenderà parte con la Fondazione Myrabilia alla presentazione della quarta edizione di "Aspettando San Nicola", la veglia animata per bambini e per bambine, in programma il 5 dicembre.
Il Garante riconosce il valore del percorso culturale, sociale ed educativo realizzato dalla Fondazione nella città di Bari per promuovere, far conoscere ed affermare i diritti dei bambini attraverso il tema di San Nicola quale patrono universale dell’Infanzia.
La manifestazione si svolgerà dalle 17 alle 20, sul Sagrato della Basilica di San Nicola, e continuerà alle 20:30 con un concerto conclusivo presso la Cattedrale di San Sabino. L'ingresso è gratuito.
“Aspettando San Nicola” è realizzato con il contributo dell’ Ufficio del Garante dei diritti del Minore della Regione Puglia, del Comune di Bari - Assessorato alle Culture, della Coop Alleanza 3.0 e con il patrocinio della Basilica Pontificia di San Nicola di Bari.
Durante la conferenza stampa sarà presentata, inoltre, l'iniziativa del "San Nicola di cioccolato", in vendita in diversi punti commerciali di Bari e di Molfetta.
Con parte dei ricavati dalla vendita, la Fondazione Myrabilia sosterrà le attività di beneficenza dell'associazione Famiglia Dovuta (per la quale già l'anno scorso sono stati raccolti più di 5mila euro), dell'associazione Pensare ad Alta Voce, della Basilica di San Nicola.
All'incontro con la stampa interverranno gli Assessori comunali alle Culture e alle Politiche Giovanili Silvio Maselli e Paola Romano,  il priore della Basilica di San Nicola padre Ciro Capotosto, la responsabile sociale di territorio Puglia Centro di Coop Alleanza 3.0 Elisabetta Boccia e il presidente della Fondazione Myrabilia Gerardo Draetta