News

null Convegno: La valutazione delle competenze genitoriali - Alla ricerca di una buona prassi

Del 29/11/2017
Informazioni

Convegno: La valutazione delle competenze genitoriali - Alla ricerca di una buona prassi

Il Garante regionale Ludovico Abbaticchio a Taranto con l'Ordine degli Psicologi presso l' Auditorium dell' Ordine degli Avvocati,  ha ragionato su la rete dei servizi territoriali, sulle risorse e sui limiti delle integrazioni professionali.

La valutazione della genitorialità è un’attività nella quale convergono aree di ricerca multidisciplinare quali la psicologia sociale e giuridica, la neuropsichiatria infantile, la psicologia della famiglia, la psichiatria forense, la psicologia clinica e dello sviluppo.
Tale valutazione psicologica è una complessa attività di diagnosi, che deve tener conto di diversi parametri e considerare non solo due versanti, da un lato i genitori e dall’altro i figli, ma anche la relazione che intercorre tra loro.
 
I criteri per la valutazione della capacità genitoriale riguardano parametri individuali e relazionali che si riferiscono ai concetti di parenting e di funzione genitoriale, comprendendo lo studio delle abilità cognitive, emotive e relazionali.
 
Il parenting si propone come una competenza articolata su quattro livelli:
 
  • Nurturant caregiving, che include l’accoglimento e la comprensione delle esigenze primarie (fisiche e alimentari);
 
  • Material caregiving, che riguarda le modalità con cui i genitori preparano, organizzano e strutturano il mondo fisico del bambino;
 
  • Social caregiving, che comprende tutti i comportamenti che i genitori attuano per coinvolgere emotivamente i bambini in scambi interpersonali;
 
  • Didactic caregiving, riferito alle strategie che i genitori utilizzano per stimolare il figlio a comprendere il proprio ambiente.