News

null "ASPETTANDO SAN NICOLA" - 2^ edizione SABATO 5 DICEMBRE 2015 - SAGRATO DELLA BASILICA DI SAN NICOLA - DALLE 17:00 ALLE 20:00 - BARI

Del 02/12/2015
Informazioni

"ASPETTANDO SAN NICOLA" - 2^ edizione SABATO 5 DICEMBRE 2015 - SAGRATO DELLA BASILICA DI SAN NICOLA - DALLE 17:00 ALLE 20:00 - BARI

Grande festa dedicata ai più piccoli, sabato 5 dicembre alle 17:00, davanti la Basilica con Aspettando San Nicola, un evento pubblico e ad accesso libero, che permetterà ai bambini di Bari di festeggiare l’arrivo di San Nicola, contemporaneamente ai bambini dei moltissimi paesi del mondo dove il culto del Santo è diffuso e radicato. 
Sul sagrato della Basilica verrà posizionato un telo su cui è riprodotto, in grande formato, l’outline dell’opera realizzata dall'artista Daniela Giarratana, avente come tema San Nicola e i bambini, scelta tra una serie di bozzetti realizzati dagli illustratori di La Puglia Racconta.
I bambini che parteciperanno dovranno portare una candela - inserita in un piccolo contenitore di vetro - da posizionare lungo il contorno del disegno, in modo da comporre una grande immagine luminosa. Insieme con la candela potranno portare anche un piccolo biglietto con un pensiero, un augurio, un desiderio; al termine, riceveranno in dono una tazza di cioccolato caldo.
 
"Ancora una volta, all'avvicinarsi del giorno di San Nicola, la Fondazione Myrabilia mostra tutto il suo entusiasmo. Il suo interesse per l'immagine di una grande città come Bari, l'amore per le tradizioni di San Nicola che valorizzano i bambini, e, indubbiamente, le opportunità di apprendimento e divertimento che offrono sono elementi di grande importanza in un mondo così complesso come il 2015. Bari ha molto da condividere con le persone di buona volontà che hanno nelle loro anime un pò della attenzione e della magnanimità di San Nicola" - spiega padre James Rosenthal, uno dei massimi esperti internazionali di San Nicola e fondatore della St. Nicholas Society UK. "La Basilica ha aderito con grande entusiasmo all'iniziativa della Fondazione Myrabilia e sposa la causa che fa di San Nicola il protettore dell'infanzia, seminando bene e felicità tra i bambini” - spiega il priore della Basilica padre Ciro Capotosto - “Siamo sicuri di lanciare un messaggio alla società contemporanea così bisognosa di valori nuovi, sani e indelebili per ogni uomo”.
 
Anche l’Ufficio Garante regionale dei diritti dei minori aderisce all’iniziativa: "I bambini e le bambine che vivono nella nostra città meritano di conoscere e riconoscere nella figura di San Nicola il ruolo di protettore e garante universale dell’Infanzia che in altri paesi è mito e tradizione consolidata e ricchissima. Questa la motivazione del Patrocinio dell’Ufficio Garante regionale dei Minori alla prossima iniziativa della Fondazione Myrabilia” - dichiara la Garante Rosy Paparella - “Mi piace auspicare che il coinvolgimento diretto dei bambini, mediato da un rito di immediata e suggestiva percezione alla vigilia del 6 dicembre, possa restituire al mondo degli adulti uno sguardo meno indifferente e distratto nei loro confronti, uno sguardo bambino, appunto." 
 
“San Nicola fa rima con Bambini. Inutile cercare altre declinazioni. Per chiunque sia stato bambino davvero, ovunque nel mondo, quel Vescovo di Myra con la sua barbona bianca, il suo sguardo lucido e fiero, la sua figura ieratica e buona è sinonimo di calore, stupore, festa, protezione. In una parola sola: Natale”- conclude l’Assessore alle Culture del Comune di Bari Silvio Maselli- “La festa più bella che c'è, quella che ci fa ritrovare tutti intorno al fuoco domestico, rendendoci capaci di sentire, ma sentire veramente, di che pasta è fatta la solidarietà, l'amore reciproco, l'umanità. Buon 6 dicembre a tutti i bambini del mondo e a chi non ha smesso mai di sentirsi bambino. Perché solo rimanendo tali si può davvero comprendere il mondo”.
 
L’evento, quest’anno alla seconda edizione, è organizzato dalla Fondazione Myrabilia con il patrocinio della Basilica Pontificia di San Nicola e dell’Ufficio del Garante dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Puglia ed è realizzato con il contributo dell’Assessorato alle Culture e la collaborazione dell’Assessorato alle Politiche Giovanili e Educative del Comune di Bari.